NEWS

Vola Domusbet Catania, la finale e’ tua.

La forza e il cuore ma soprattutto la testa. Una finale scudetto da agguantare e conquistare contro la rivelazione, quel Catanzaro mai domo e tremendamente complicato. Rafael e Concorso fuori, spazio all’onda Svizzera Ott-stankovic e Paterniti titolare.

Imprevedibile questa Final Eight, come il doppio vantaggio di Catanzaro che metteva pressione alla Domusbet Catania. Pressione uguale reazione che non si fa attendere: uno tsunami, rossazzurri prima in gol con Fred prima del pareggio da urlo di Stankovic rovesciata volante nel set. Non si fermavano gli uomini di Costa, ed ancora eurogol fotocopia per Palmacci e ancora Fred, con rovesciate ad incrociare a battere Galeano.

Ripresa  horror per Catania con prima l’errore di Eudin per l’autostrada del 4-3 e poi la sfortunata autorete di Corosiniti per il nuovo pareggio Catanzaro, 4-4. Barricata Catanzaro e prepotenza etnea, ma soprattutto monologo Ott. Lo svizzero non sbagliava e realizzava due gol perfetti per il nuovo doppio sorpasso, 6-4. Nel finale la firma del bomber alla sua maniera Zurlo con bicicletta a bucare per il 7-4 i calabresi.

Nel terzo tempo ancora Ott tripletta personale e Palmacci per il suo double personale. L’ingordigia Zurlo pero’ non si fermava e grazie a Corosiniti chiudeva in rete il suo gol numero 26 in campionato. Stesso discorso per Fred con ancora Corosiniti assist man per l’11-4. Nel finale il rigore di De Masi poi la festa.

Trionfo Domusbet Catania, finale scudetto conquistata per il secondo anno consecutivo e ancora con la Sambenedettese l’avversario da battere. La stessa Samb che, a casa sua, lo scorso anno sottrasse il tricolore agli ultimi secondi alla Domusbet Catania. Domani la rinvicita’ con stimoli diversi, nella nostra Catania per cucire addosso il tricolore sulle maglie rossazzurre

Leave a Reply