NEWS

Il presidente Bosco analizza l’Euro Winners Cup appena conclusa

Titoli di coda dell’euro Winners Cup e analisi dell’avventura europea terminata ai quarti di finale per la Domusbet Catania affidata al presidente Giuseppe Bosco:

“Abbiamo raggiunto l’obiettivo minimo – chiosa il presidente Giuseppe Bosco – e’ chiaro che non possiamo essere soddisfatti, nonostante le quasi settanta squadre partecipanti. Come società prendiamo male queste prestazioni finali, che insieme all’eliminazione contro Delta, sono sotto le nostre possibilità. Tutto questo ci fa riflettere per il futuro con analisi molto approfondite”

“Potevamo e volevamo la finale o arrivare almeno tra le prime quattro – continua Giuseppe Bosco – il problema mentale, e la non reazione alle prime difficoltà, e’ un problema che nelle competizioni internazionali ancora non riusciamo a colmare. Un comportamento mentale nella gestione dei momenti anche complicati che invece abbiamo gestito bene nelle ultime uscite in campo nazionale.

Devo poi soffermarmi sui risultati, che hanno sovvertito dei pronostici, difatti sono uscite tutte le big come Sporting Lisbona, Krystal, Lokomotiv Mosca, Spartak Mosca e la DomusBet Catania tra le prime 4 a dimostrazione di come sia molto difficile arrivare fino in fondo nella Eurowinners Cup.

Un grande plauso alla costanza del Braga che ha sfruttato questi passi falsi e per la terza volta consecutiva ha alzato questo trofeo”

“Nelle valutazioni generali però – continua il presidente della Domusbet Catania – non posso mettere da parte anche le difficoltà evidenti per la mia squadra nell’andare a giocarsi un quarto di finale importante alle 11 del mattino, con squadre già eliminate che invece hanno disputato i piazzamenti nel pomeriggio. Non mi spiego il perche’ di tutto questo che per noi e’stato uno svantaggio rispetto alla grande fisicità dei russi del Delta.

Controllo del calendario e degli eventi assolutamente da rivedere, perché non puoi far conoscere ad una squadra l’orario della propria gara in tarda serata intorno alle 23:05 per poi giocare alle 11:00 di mattina.

Credo che tutto debba essere prestabilito in un tempo debito, come in tutti i migliori campionati federali del mondo (la LND dipartimento Beach Soccer docet in questo) e come abbiamo sempre fatto nelle tre edizioni dell’Euro Winners Cup a Catania”

“Ringrazio la LND per aver monitorato benissimo e per i post nella pagina ufficiale di Facebook essendo l’unica squadra italiana a rappresentare con grande orgoglio il campionato più bello e organizzato del mondo;

Registro anche la presenza fisica, a supporto delle squadre partecipanti, di rappresentanti di Federazioni o dei commissari tecnici delle varie Nazionali qui a Nazarè.

“Discorso importante anche quello legato al meteo – conclude il presidente Bosco –

Analizzo anche le giornate ventose e di freddo a Nazarè ; una condizione paradossale per il Beach Soccer rispetto a città come Catania che registra sempre temperature estive per questo periodo perfette per questo sport e che la nostra società vuole riportare a nella nostra Città dopo i tre fantastici anni dal 2014 al 2016″

Leave a Reply