NEWS

Le dichiarazioni alla vigilia di Farmaè Viareggio-Catania Beach Soccer

Alla vigilia di Farmaè Viareggio-Catania Beach Soccer, in programma venerdì 8 luglio alle ore 18:30 e gara che dà il via alla seconda tappa di Cirò Marina, hanno parlato mister Marcelo Mendes, il Direttore Sportivo Salvatore Castorina e l’ex rossazzurro Francesco Corosiniti.
Di seguito le loro dichiarazioni:

Marcelo Mendes: “Ho un gruppo concentrato, in salute e focalizzato a vincere le partite. Nel campionato italiano tutte le squadre sono forti e attrezzate quindi non esistono partite agevoli. Le squadre contro le quali giocheremo in questa tappa, penso a Viareggio o Sambenedettese, sono pronte e composte da giocatori importanti.
Ozu Moreira è il benvenuto, dà ulteriore qualità ad un team di assoluto valore. Con Ozu ho lavorato in passato in Brasile e in Giappone. L’abbondanza è un problema che piace a tutti gli allenatori. Sarà difficile scegliere e di volta in volta mandare, uno di quei 4 giocatori che abbiamo in organico, in tribuna ma è un compito che tocca e sono ben felice di avere.

Salvatore Castorina: “Ozu Moreira è un pallino del Presidente da tanti anni. Il suo è un inserimento che ben si sposa con il nostro progetto tecnico. E’ un operazione che abbiamo ragionato tempo addietro e che abbiamo finalizzato nelle scorse settimane. Siamo sicuri che Ozu possa darci una grande mano nel raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissati.
Le tre partite che ci aspettano sono tutte importantissime e difficili per aspetti diversi. Noi veniamo da una sconfitta contro Pisa, vogliamo rifarci e rimetterci in carreggiata per trovare la migliore posizione per le Final Eight di Cagliari.

Francesco Corosiniti: “Rivedere il Catania e questi colori per me è sempre emozionante. E’ la prima estate che passo a casa dopo 15 anni. Me la sto godendo con la mia famiglia, guardiamo il lato positivo ma è normale che un pò manchi il Beach Soccer.
Il Presidente Bosco, magari in alcuni anni, non è riuscito a vincere quanto avrebbe voluto ma è riuscito a far crescere la società. Quello è un suo grande merito, è partito bene con la vittoria in Supercoppa e lotterà per vincere gli altri due titoli. Il Catania ha giocatori abituati a giocare tante partite e vincerle. La pacca più bella l’ho data a Natale Pellegrino, il simbolo di questa squadra. Magari i tifosi non lo conoscono perchè lavora dietro le quinte ma è una persona eccezionale a cui tutti i giocatori che hanno vestito questa maglia devono tanto”.